The Truman show

Il regista Peter Weir ha voluto mettere in evidenza una realtà fittizia,il cui svelamento abbatte il precario castello di carta del mondo,l’uomo affacciato sull’abisso dell’incertezza,la tragedia della perdita di senso.
Il film riprende perfettamente l’immagine pirandelliana dello strappo del cielo di carta,emblema della perdita tipicamente postmoderna del senso e dell’univocità della realtà.
Esso mette in luce l’efficacia del topos letterario nel dare corpo e immagine alle strategie narratologiche volte a creare disagio e incertezza nel fruitore,frastornato da una sovrapposizione dei livelli narrativi e ontologici.
Il protagonista stesso viene ingannato e attraverso un lento percorso di presa di coscienza arriva a svelare la natura in cui vive:il culmine sarà proprio l’immagine dello strappo nel cielo fittizio dello studio televisivo che gli è stato imposto come realtà.
(Grazia Andriani)
truman_primary

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...